N acetilcisteina, per migliorare la tua salute.

N acetilcisteina… Stai cercando un integratore che è in grado di proteggere il tuo fegato? Un integratore con poteri anti-ossidanti? Un integratore che ti permetta di smettere di fumare? Un integratore che ti protegga dai metalli pesanti?

Allora

La n acetilcisteina che da ora in poi chiameremo NAC per questioni di praticità, potrebbe proprio fare al caso tuo!

NAC e glutatione

Vi starete chiedendo perché parlo di glutatione in un articolo sulla NAC, beh a breve lo capirete sicuramente.

Il glutatione è in sostanza un tripeptide, cioè costituito da tre amminoacidi che sono: L’acido gluttamico, la cisteina e la glicina. Esso è presente in quasi tutto il nostro corpo.

Il glutatione ha numerosi effetti positivi sulla nostra salute… esso è prodotto a livello endogeno dal nostro corpo.

Ha poteri disintossicativi a livello epatico (Fumo,Alcool,Farmaci), ma ha anche un potere Anti-ossidativo, e si pensa inoltre che grazie a ciò, esso abbia delle capacità di tipo anti-tumorali.

Sembra inoltre svolgere un attività estremamente spiccata a livello del sistema immunitario.

Insieme alla Vitamina C è in grado di aumentare l’assorbimento di ferro.

Inoltre è in grado di aumentare l’ossigenazione del cervello.

In commercio, si può trovare il glutatione sotto forma orale… però non è stata minimamente dimostrata la sua efficacia…

Voi vi direte, eh ma se è glutatione sicuramente lo aumenterà… Beh… non è proprio così, ciò dipende da tantissimi fattori come biodisponibilità ecc…

Basta vedere l’arginina… L’arginina, assunta oralmente, aumenta i livelli plasmatici di arginina in maniera molto lieve.

La citrullina invece, è in grado di aumentare l’arginina in modo quasi doppio… rispetto all’integrazione di L-Arginina o qualsiasi altro tipo di composto simile.

n acetilcisteina

N acetilcisteina

Arriviamo al punto, perché vi ho parlato di glutatione?

Il NAC è in grado infatti di aumentare la produzione endogena di questa sostanza… Dando così effetti estremamente positivi nei confronti del nostro corpo.

Ha anche un azione mucolitica… difatti è contenuti in molti medicinali per la tosse, in dosi non particolarmente elevate.

La n acetilcisteina può dunque agire come:

  • Epatoprotettore
  • Disintossicatore e chelante dei metalli pesanti
  • Miglioramento della funzionalità epatica
  • Anti-ossidante
  • Può aiutare a smettere di fumare
  • Può aiutare a smettere di fumare marjuana
  • Può ridurre l’acne

NAC e Schizofrenia e disturbo ossessivo compulsivo

Si… La n acetilcisteina può aiutare se si soffre di schizofrenia, questo è dovuto al fatto che la cisteina in particolare abbia un effetto sulla mediazione sinaptica del glutammato (neuro-trasmettitore).

NAC e dopamina

n acetilcisteina

Immagine presa da: https://it.wikipedia.org/wiki/Dopamina

La n acetilcisteina non ha solo effetti sul Glutammato, ma bensì anche sui livelli di dopamina (altro neuro-trasmettitore).

Ma tutto ciò come interagisce con la schizofrenia?

Ultimamente, negli ultimi anni è stato analizzato il ruolo della dopamina e del glutammato in tale condizione.

In analisi eseguite su pazienti schizo-frenici post-mortem hanno evidenziato una minore funzionalità del recettore NDMA del glutammato.

Sembra inoltre che nei pazienti affetti da questo problema, ci sia una riduzione del glutammato a livello della corteccia pre-frontale.

Oltre a ciò, è stato indagato anche il ruolo della dopamina nella schizofrenia…

Secondo studi scientifici, l’assunzione di n acetilcisteina  potrebbe effettivamente portare ad una riduzione dei sintomi negativi della schizofrenia, ciò secondo lo studio, sembra essere dovuto, ad una “migliore” modulazione del glutammato dovuta ad un accrescimento della cisteina. Indotta dal NAC. Inoltre, l’impulsività tipica di chi soffre di questo disturbo è associata a livelli anomali di glutammato a livello cerebrale.

Sembra inoltre avere effetti positivi sul disturbo ossessivo compulsivo, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la periossidazione  (processo di tipo ossidativo) lipidica a livello celebrare sia più alta nei soggetti affetti da questo disturbo. Così il NAC avendo poteri anti-ossidativi, migliorerebbe appunto tale situazione. Ma questa non è l’unica spiegazione che è stata data, difatti si dice anche che questo tipo di disturbo sia molto simile alle dipendenze da varie sostanze… e che quindi il NAC migliorando tale situazione, migliori anche il disturbo.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21118657

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21118657

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19272303

 

NAC e bipolarismo

Si è visto che anche in casi di bipolarismo un miglioramento dei livelli di depressione alla fine del trattamento.

Tutto ciò lo si può trovare in una raccolta di 87 studi sul NAC e le sue “varie” interazioni

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3044191/

Droghe e NAC

Sembrerebbe che il NAC  possa facilitare lo smettere di assumere la cocaina.

Questo sembra accadere perché, i livelli di glutammato (ha interazioni con tantissime dipendenze tale neuro-trasmettitore)  nel cervello sotto cocaina aumentano spropositamene i livelli di glutammato, che vengono normalizzati dal NAC.

n acetilcisteina

 

Smettere di fumare e NAC

A quanto pare il NAC può favorire anche la “disintossicazione”  da nicotina. Come abbiamo già precedentemente capito, il glutammato ha interazioni particolari con tutti i tipi di dipendenze. E come già abbiamo visto, l’aggiunta di cisteina, porta ad una miglior modulazione cerebrale dei livelli di glutammato.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21606648

Sembra difatti che chi assume NAC, abbia minor rischio di ricaduta, nella dipendenza del fumo… e che essa possa quindi aiutare nello staccare dal fumo.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4118750/

Si è inoltre visto che il NAC può svolgere sui topi un effetto protettivo nei confronti dei polmoni, quando si fuma.

n acetilcisteina

Fegato e N-acetylcysteina

Come ho già detto prima, l’accrescimento di livelli di glutatione, ha un effetto positivo sul fegato. Ciò avviene per il fatto che esso protegga le cellule epatiche (epatociti)  dalle molecole tossiche endogene ma anche esogene.

Un elevata concentrazione di sostanze tossiche, può portare alla deplezione del glutatione… avendo così conseguenze negative sul fegato.

Si è visto appunto che supplementare con la n acetilcisteina migliori le funzionalità epatiche

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22308119

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26066646

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3270338/

Gli studi in merito sono veramente tanti.

Si è visto quindi che assumere NAC  fa sì che i livelli di glutatione quando si assume alcool, diminuiscano in minore quantità, così avendo una maggiore protezione epatica.  Può avere un effetto negativo invece, nel caso si assuma l’integratore dopo l’assunzione di alcool.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12508366

Nitrati e nitriti

Sembra che l’assunzione di NAC aumenti l’escrezione urinaria dei nitrati e nitriti… che sappiamo tutti che essi a livello intestinale vengono poi convertiti in nitrogenoso, che è una sostanza potenzialmente cancerogena. Essi si trovano nelle carni rosse e salumi… Ma non solo.

Quindi, il NAC può avere un effetto protettivo anche sotto tale punto di vista. Sono state formulate delle ipotesi su ciò… Ma non si ha ancora la certezza perché ciò avvenga.

N acetilcisteina e cuore

Il NAC sembra anche migliorare le capacità contrattili del cuore.

Acetilcisteina come mucolitico

Il NAC  è utilizzato da tempo nel trattamento della tosse. Questo perché esso ha dei poteri mucolitici, favorendo così l’esplusione del muco. Ciò avviene per la loro interazione con l’idrolisi delle mucoproteine, proteine prodotte dal fegato in stati solitamente infiammatori.

Rimuovi i brufoli con N acetilcisteina

n acetilcisteina

L’acne è un qualcosa di cui parlerò più approfonditamente in un prossimo articolo, quindi rimanete assolutamente sintonizzati.

L’acne vulgaris è caratterizzata da una sovrapproduzione di  sebo. Essa è anche provocata da un infiammazione del complesso pilosebaceo. Si è visto che coloro che soffrono di acne sono sottoposti ad un forte stress ossidativo cutaneo… Sembrebbe inoltre che la periossidazione lipidica (fenomeno ossidativo) guidi la formazione dell’acne.

E noi sappiamo benissimo i ruoli anti-ossidativi della n acetilcisteina.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22648222

https://www.omicsonline.org/effects-of-oral-antioxidants-on-lesion-counts-associated-with-oxidative-stress-and-inflammation-in-patients-with-papulopustular-acne-2155-9554.1000163.php?aid=10078

Secondo questo ultimo studio, sembra quindi che assumere NAC, possa diminuire del 50% i livelli di acne.

 

Metalli pesanti e radiazioni

Il NAC può svolgere un ruolo molto interessante nella protezione da metalli pesanti. Oltre all’affinità del glutatione con i metalli pesanti, esso promuove anche la produzione di fitochelatine (polipeptide intra-cellulare che assorbe i metalli pesanti). Svolgendo così una sorta di ruolo disintossicativo.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3317707/

 

Conclusioni

Come avete potuto capire questo integratore ha tantissime peculiarità… che sono state approfondite, ma che verranno approfondite anche nel futuro… perché lo studio di questo integratore è veramente massiccio.

Il NAC quindi in cosa ci può aiutare?

  • Minore ossidazione e così tutte le conseguenze positive di tale fenomeno (meno probabilità di contrarre certe malattie, ruolo protettivo nei confronti dei tumori e dell’invecchiamento.)
  • Miglioramento della salute epatica
  • Preservazione e prevenzione
  • Aiutarci nel disintossicarci da sostanze come: Marjuana,Cocaina ma anche la sigaretta.
  • Può aiutare a combattere la tosse
  • Aiuta il sistema immunitario
  • Può preservare le funzioni cognitive
  • Può aiutare in: Bipolarismo, Disturbo Ossessivo Compulsivo, e schizofrenia
  • Ha un effetto positivo sul cuore.
  • Ci può aiutare a combattere l’acne
  • Migliora l’assorbimento del ferro
  • Ci aiuta a chelare i metalli pesanti con cui entriamo in contatto.

Dove Poterla acquistare?

Ho selezionato, le marche con cui mi sono trovato meglio, e vi riporto quelle che secondo me sono le migliori. Inoltre, dai un’occhiata ad altri miei articoli cliccando qui

Questi sono solamente suggerimenti, consultate prima il proprio vostro medico curante/specialista di fiducia prima pensare o acquistare l’integratore in questione.